0
Home / Eventi / Lombardia / Di avorio e lacrime.
Botticelli al Museo Poldi Pezzoli

Di avorio e lacrime.
Botticelli al Museo Poldi Pezzoli

11 aprile 2019 Milano, Museo Poldi Pezzoli
0 out of 5

Botticelli, Sandro (1445-1510): Madonna col Bambino, inv. 443 (restaurata). Tempera e olio su tavola, cm. 58 x 39,6. Milano, Museo Poldi Pezzoli.
© 2018. Foto Scala, Firenze

COD: EVT-di_avorio_e_lacrime
PRENOTAZIONI CHIUSE
Evento passato
Di avorio e lacrime. Botticelli al Museo Poldi Pezzoli  Artista tra i più celebri (e quasi pop) della nostra tradizione, Sandro Botticelli vide la fulgida stella della sua fama, giunta all’apice nell’ultimo quarto del Quattrocento, offuscarsi già dopo pochi decenni, per risorgere soltanto alle soglie del Novecento. Il Museo Poldi Pezzoli di Milano conserva una tra le opere più belle e famose del pittore, la Madonna del libro: Arte Grand Tour propone, con la guida dello storico dell’arte Luca Vivona, una lettura sfaccettata dell’artista e del suo tempo. In apertura dell’evento, un’introduzione condotta anche con supporti digitali, davanti a un tè e a un vassoio di pasticcini, traccerà il profilo culturale di Firenze al tempo di Lorenzo il Magnifico. Le ricerche formali ispirate ai miti, alle favole e alla filosofia degli antichi, lo stimolo del confronto con l’arte di un passato remoto nel tempo, ma anche quello con la pittura delle Fiandre, di gran moda in città, fanno da sfondo alla maturazione di Botticelli, e al suo confronto con colleghi pittori come Domenico Ghirlandaio. Incontrando, all’interno del Museo Poldi Pezzoli, la preziosa Madonna del libro sarà possibile ricostruire, attraverso una lettura formale del dipinto, il rapporto ideale tra Botticelli e la tradizione neoplatonica fiorentina. Inoltre, la bellissima Pietà, dipinta dal pittore ormai maturo e anch’essa parte della collezione del Museo, consentirà di indagare in maniera sottile la spiritualità botticelliana e le inquietudini politiche e religiose che chiudono il Quattrocento a Firenze. A margine dell’evento, ogni partecipante riceverà un esclusivo quaderno, che contiene un testo rarissimo e prezioso per la teoria dell’arte in Europa.

IL NOSTRO ESPERTO

Luca Vivona Storico dell’arte, attore e regista teatrale. Si è laureato in Filosofia presso l’Università degli Studi Siena, dove ha conseguito il Dottorato di Ricerca “Logos e rappresentazione. Studi interdisciplinari di Letteratura, Estetica, Arti e Spettacolo. Sezione: Innovazione e tradizione. Eredità dell’Antico nel Moderno e nel Contemporaneo”. Sempre presso l’ateneo senese, ha collaborato con la cattedra Estetica…