Home / Eventi / Lombardia / Il cerchio celato. Raffaello e lo Sposalizio della Vergine

Il cerchio celato. Raffaello e lo Sposalizio della Vergine

16 febbraio 2019 Milano, Pinacoteca di Brera
0 out of 5
POSTI ESAURITI

Raphael (1483-1520): Marriage of the Virgin. Milan, Pinacoteca di Brera.
© 2018. Photo Scala, Florence – courtesy of the Ministero Beni e Att. Culturali e del Turismo

COD: EVT-cerchio-celato
Per gruppi numerosi di persone ed esigenze particolari contattateci al numero 02 87371 o via e-mail:comunicazione@artegrandtour.it
Il cerchio celato. Raffaello e lo Sposalizio della Vergine Apparentemente semplice, eppure pensato su una salda impalcatura dove geometria e aritmetica sono simboli della perfezione di Dio e, quindi, del suo dono di grazia all’umanità: ogni dipinto di Raffaello è, in virtù di questo singolare, riuscitissimo intreccio, emblema del senso di compiutezza armonica del Rinascimento cinquecentesco. Sul filo della cronologia, il Sposalizio della Vergine oggi alla Pinacoteca di Brera è il primo capolavoro in cui – a ventun anni – Raffaello annuncia tutti i dati della propria maturità. Il percorso che Arte Grand Tour dedica all’opera è un viaggio emozionante intorno alle ispirazioni che alimentarono la ricerca formale dell’artista marchigiano, affidato alla guida dello storico dell’arte Eleonora Onghi. Una conversazione introduttiva, condotta con l’ausilio di supporti multimediali davanti a una tazza di tè, metterà a fuoco la cultura di partenza del Sanzio, maturata tra lo studio del padre pittore e la corte dei duchi d’Urbino. L’eredità di una capitale del Rinascimento, il progetto culturale di Federico da Montefeltro e dei suoi artisti forniranno il quadro di partenza utile a intendere l’arte di Raffaello e il suo eccezionale significato storico. Una volta definite le premesse alla vicenda raffaellesca, all’interno della Pinacoteca di Brera e al cospetto dell’opera verrà messa a nudo l’intelaiatura matematico-simbolica della pala, e le sue implicazioni spirituali. Paradigma del pieno Rinascimento, lo Sposalizio della Vergine farà anche da chiave interpretativa allo sviluppo romano dell’arte del Sanzio. A chiusura dell’appuntamento, ogni partecipante riceverà un esclusivo quaderno, che riporta un testo raro per la teoria dell’arte europea, e che conferma, in controluce, la persistenza della fama e del prestigio indiscutibile di Raffaello.

IL NOSTRO ESPERTO

Eleonora Onghi Storico dell’arte e critico. Si è laureata a Bologna in Lettere Moderne, con una tesi dedicata al Grand Tour dei pittori di paesaggio inglesi alla fine del Settecento. Ha conseguito il diploma di specializzazione in storia dell’arte e successivamente il dottorato di ricerca presso l’Università di Siena, focalizzando i propri studi sulla Maniera tosco-romana, sul…